Dahlia

Io sono Dahlia. Dahlia Mortenson. Questo è lo pseudonimo che ho deciso di usare quando scrivo, una sorta di alter ego invincibile e senza filtri, che non ha paura di scrivere esattamente quello che prova e pensa. Questo nome racchiude l'unione di due personaggi della storia recente: "Dahlia" fu il soprannome che ricevette Elizabeth Short, triste protagonista di un fatto di cronaca del 1947, brutalmente assassinata, il caso rimane ad oggi irrisolto. Elizabeth sognava di fare l'attrice, ottenne però solo ruoli in film pornografici, ai tempi illegali negli USA. Ragazza di rara bellezza, si pensa che il movente dell'omicidio fosse proprio la sua indole indipendente e ribelle che la portò alla compagnia di molti uomini. Molte le voci che la dipingevano come una ragazza-squillo, tutte smentite dalle indagini. "Mortenson" è il primo cognome di Marilyn Monroe, lei non ha bisogno di presentazioni, icona di bellezza, sensualità, stile. Una delle più grandi star femminili di tutti i tempi. Fu ritrovata nel 1962, nella sua stanza, alta probabilità di suicidio indotto dall'assunzione di una massiccia dose di farmaci. Due donne bellissime, vissute nello stesso identico periodo storico, non distanti anche geograficamente fra di loro, che vissero però due storie drasticamente diverse. La prima vittima dell'odio della gente, la seconda vittima d'amore. Allora che cosa uccide? Allora cosa fa davvero la differenza in questa vita? Io quindi sono Dahlia Mortenson, il mio scopo è dare voce all'incredibilmente bello e al tragicamente brutto che vive in ognuno di noi e che vive nella storia e nelle vicende umane.

vivere viaggiare barcellona bulletjournal

Giulia x Barcellona

  • Dahlia 

Per tutti quelli che opteranno per un viaggio a Barcellona ecco finalmente un articolo sintetico con tutto quello che c’è da sapere sulla città, i luoghi, il cibo (siamo pur sempre italiani!), le usanze e… Leggi tutto »Giulia x Barcellona

Venezia

  • Dahlia 

Questo racconto è liberamente ispirato alla storia di Giorgia Boscolo, prima allieva donna della storia ammessa alla Scuola per Gondolieri. Mi chiamo Giovanna, ho trentacinque anni, e per tutti qui sono ‘nina’. Vuoi che il… Leggi tutto »Venezia

Consueta Epopea

  • Dahlia 

Lui è un individuo comune, pensate al nome più usato del mondo e si chiamerà così. Che nessuno la prenda sul personale ma il nostro uomo si chiama Marco (sì, ognuno di noi ne conosce… Leggi tutto »Consueta Epopea

Spazio Pubblicitario

  • Dahlia 

C’è una particolarità nella mia vita, una di quelle che inevitabilmente in una conversazione conoscitiva verrà fuori, un dettaglio per cui gli amici più stretti mi prendono affettuosamente in giro, il tipo di argomento leggero… Leggi tutto »Spazio Pubblicitario

Benvenuto a Maggot

  • Dahlia 

“Il posto che vedi in questo momento si chiama Maggot. Non abituarti alla mia presenza, non abituarti alla presenza di nessuno, qui affezionarsi è del tutto inutile, le persone e gli eventi cambiano molto in… Leggi tutto »Benvenuto a Maggot

Test di Rorschach

  • Dahlia 

  E’ appena trascorsa la seconda settimana della mia permanenza a Maggot. Se dovessi riassumerla in una sola parola sarebbe “fotografia”. Dopo il consiglio di lunedì scorso arrivato dal giornalista che mi era piombato in… Leggi tutto »Test di Rorschach

I Gobble

  • Dahlia 

Penso sia la terza settimana, o la quarta, cerco di sforzarmi ma inizio ad avere un ricordo molto sbiadito dei primi giorni qui a Maggot. Se devo essere sincero qualche notte fa mi sono svegliato… Leggi tutto »I Gobble

Occhio a Badajoz

  • Dahlia 

Il numero delle settimane o dei giorni trascorsi qui ormai sembra non avere più importanza, non per me comunque. Non ho idea di cosa mi succederà una volta che la permanenza sarà finita ma l’idea… Leggi tutto »Occhio a Badajoz

Scappare

  • Dahlia 

Ho passato gli ultimi sei o sette giorni confinato nel mio alloggio. Forse me la sono cercata stavolta. Le conseguenze delle mie azioni ancora non mi sono chiare, sul momento sono svenuto e al mio… Leggi tutto »Scappare

Dream

  • Dahlia 

Penso sia passato circa un mese dalla mia fuga con svenimento e le cose qui a Maggot vanno divinamente. Ricordo che dopo dieci giorni dal misfatto suonò alla mia porta un uomo alto, vestito con… Leggi tutto »Dream

Questa è Maggot

  • Dahlia 

Sono 06. Faccio il guardiano di alloggi ormai da una vita intera. Non ricordo la mia età, ma so che quando Maggot mi fu costruita intorno ero un giovane nel pieno delle forze e provai… Leggi tutto »Questa è Maggot

la solitudine degli alberi in riva al lago

Solitudine n°424

  • Dahlia 

Aurora è ancora il nome che mi contraddistingue. Ricordo quando ho scoperto che il mio nome volesse dire qualcosa. Sono subito stata scaraventata nella schiera di quelli al posto sbagliato, e ho presto imparato che… Leggi tutto »Solitudine n°424

con lei piovono cornici frame dal soffitto

Frame

  • Dahlia 

Aurora. Passo e chiudo. Ho questa strana sensazione allo stomaco. Caldo. Ho questa calda sensazione allo stomaco. C’è lei sul sedile del passeggero e io che le faccio da autista in una notte di freddo… Leggi tutto »Frame